Ingegneria dei Sistemi, Energetica, Informatica e delle Telecomunicazioni

Coordinatore: ARENA Paolo Pietro
Durata: 3 anni

Descrizione e obiettivi del corso

Il Dottorato di Ricerca in Ingegneria dei Sistemi, Energetica, Informatica e delle Telecomunicazioni è naturale proseguimento dei cicli XXIX, XXX e XXXI, conseguenti l'aggregazione dei Dottorati in Ingegneria dei Sistemi, in Energetica e in Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni. Il corso di Dottorato tiene in considerazione ambiti formativi storici sviluppati ed evolutisi durante l'iter storico dello stesso attivo dal 1996 con differenti denominazioni, integrati altresì da esigenze territoriali e globali.

I percorsi formativi prevedono iter specifici in Elettronica, Automazione, Ingegneria e Controllo di Sistemi Complessi, Strumentazione, Sensori e Reti wireless di sensori, Meccanica, Materiali, Bioingegneria e Bio-Robotica, Microsistemi, Generazione, Trasmissione, Utilizzo, Gestione e Controllo dell'Energia, Sistemi informativi, delle Telecomunicazioni e dei Campi Elettromagnetici, con specificità in tematiche relative a Smart Systems, Cities and Environment.

Il percorso di studi sviluppa un profilo di competenze che associa alla preparazione tecnico-scientifica lo sviluppo di un progetto di ricerca da svolgere anche presso centri di eccellenza nazionali e internazionali o realtà industriali. Il collegio dei docenti è integrato da docenti stranieri che da tempo svolgono attività a supporto della formazione e della ricerca dei dottorandi.

Sbocchi occupazionali e professionali previsti

Il dottorato promuove sia la ricerca di base che quella applicata. Le attività svolte dai Dottorandi conseguentemente permetteranno agli stessi di proporsi nel mondo del lavoro sia per lo sviluppo di applicazioni innovative, sia di nuovi risultati teorici di ricerca. l dottori avranno inoltre una formazione adeguata a ricoprire nel tempo ruoli dirigenziali di alto profilo sui temi specifici collegati alle tematiche del Dottorato. Si tratta di argomenti che influenzano fortemente settori strategici di grande impatto economico e sociale: le attività industriali, i sistemi di trasporto, il terziario, la produzione e la gestione dell'energia e delle risorse ambientali, la bioingegneria, l'ICT. Il coinvolgimento di partner industriali garantisce un rapido trasferimento tecnologico della ricerca, mentre l’università garantisce sia l’innovazione che la solida base scientifica.

I settori in cui si prevedono sbocchi occupazionali sono:

  • Servizi alle imprese
  • Energia e materiali
  • ICT
  • Ricerca e sviluppo
  • Ambiente e territorio
  • Università
  • Istruzione

Cicli